.
Annunci online

 
suggestioni 
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  matte blog
azzo blog
franz blog
dolcefra blog
maDkaine blog
king oscuro blog
mia blog
attesa blog
il posto delle fragole blog
luna di velluto blog
dedicatoate blog
interstizi blog
irlanda blog
fotogramma blog
onda incerta blog
treni di carta blog
glun blog
corpo libero

almagesto
punto zero danza

wackenopenair festival
pina bausch
teatro inverso
cantieri danza
ultima vez
aterballetto
oriente occidente danza

studio x design
stalker
lot-ek
luca emanueli
  cerca


:::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
domenica 27 novembre ore 21.00
presso il TEATRONUCLEO (pontelagoscuro-Fe)
ALMAGESTO E PUNTO ZERO presentano::

<FUORI DALLA PORTA>
spettacolo di teatro danza diretto da
Giacomo Sacenti

:::::::::::::::::::::::news::::::::::::::::

almagesto|danza contemporanea(Ferrara)
presenta:
ALLESTIMENTI|EVENTI|PROIEZIONI|WORKSHOPS
al chiostro di San Paolo (Fe)
dal 17 al 30 settembre





 "  v i t e    i n c r o c i a t e "



metapost....metà post.....met a post!!
_abbo_giardino faf_12/05/2005_ore 13.25




PUNKEDELIC CYBERNOVA-dates:
03marzo2005::::livello57start (bologna)
05marzo2005::::teatro sala estense (Ferrara)
06aprile2005::::trailer live da Zuni (Ferrara)
23apirle2005::::avantgare_stazione(finale emilia)
06maggio2005::::vetrina danza (comacchio)
13giugno2005:::::high foundation (ferrara)







mi ha convinta al blog:

"ALF"
www.toby.ilcannocchiale.it




Ma voi potreste?

impiastricciai la mappa dei giorni prosaici
dopo aver schizzato tinta da un bicchiere
e mostrai, su un piatto di gelatina,
gli zigomi sghembi dell'oceano.
sulla squama di un pesce di latta
lessi gli appelli di nuove labbra.
ma voi, potreste eseguire un notturno
su un flauto di grondaie?

[majakovskij]
 




"la storia del genere umano è una continua
ibridazione cognitiva tra risorse interne ed
esterne all'individuo. fin dalle prime parole
pronunciate in pubblico"
_il cyberspazio è il posto in cui si svolge
una comunicazione al telefono:non dentro
il vostro telefono reale, l'aggeggio che avete
sul tavolo , e neppure nell'apparecchio dell'
interlocutore, in qualche altra città, ma il
luogo che si incontra in mezzo ai telefoni:
lo spazio indefinito là fuori, dove voi due,
esseri umani, vi incontrate e comunicate"
b.sterling



Robert Rauschenberg (U.S. b. 1925)
#71 Features from Currents, 1970
Silkscreen
Gift of Mr. & Mrs. Harold Newman


 

Diario | sound | danza | architettura&co... | in viaggio |
 
Diario
103248visite.

19 maggio 2008

tracc-i-e


inerzie.

impronte
indizi.

inafferabilità.

integrazioni e intrecci, immaginazione.

e ancora inafferrabilità.




permalink | inviato da suggestioni il 19/5/2008 alle 12:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

22 febbraio 2008

ExMa - un nuovo cielo per ZoneModa

un altro video.
3 minuti, poche pretese.

la nuova sede dell'università della moda a Rimini.
In un ex macello.
Gallerie delle arti temporanee, per riattivare tutta la città.
un nuovo spazio all'esterno del macello, una nuova copertura, un nuovo cielo per ZoneModa


 http://www.youtube.com/giorgialupi




permalink | inviato da suggestioni il 22/2/2008 alle 12:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

15 gennaio 2008

playlist - on air

...mi è stato fatto notare che l'ultima playlist è decisamente non aggiornata...
ovvero risale a qualche anno fa...

on air / i-pod / while snowing / in order:


chemical brothers - do it again
synapscape - the hoe
smashing pumpkins - doomsday clock
placebo - the bitter end
editors - the racing rats
morning runner - the great escape
foo fighters - the pretenders
editors - smokers outside the hospital
athlete - hurricane
daft punk - human after all
chemichal brothers - we are the night
einsturzende neubauten - helium
foo fighters - long road to ruin
blonde redhead - silently
radiohead - idioteque
blonde redhead - in particular
babyshambles - fuck forever
rocky votolato - white daisy passing (...come poteva mancare questa...)




permalink | inviato da suggestioni il 15/1/2008 alle 20:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

13 gennaio 2008

2008. possible things.

viaggiare.

viaggiare è veramente assurdo.
prima ancora di esserti ambientato già riparti.
ti sei appena orientato, sistemato,
hai appena assaporato una parvenza di quotidianità e già ti rimetti in moto.
frenesia di cambiamento come motore di vita?
è necessario stabilirsi in un posto? metter su casa?
Non ne sono sicura.

qui è bello, ma la vita vera è altrove.


25 dicembre 2007

è NATALE

 è natale.
è natale ed è un'occasione stupida per scrivere un post.
non scriverò un post.
pescherò a caso nel cervello e scriverò dei pensierini.

1) esiste il posto giusto?
forse un posto giusto non esiste. è quello che sospetto.
il posto giusto dovrebbe essere
caldo e soleggiato.
metropolitano ed insieme di campagna.
grande ed esteso.
invogliare a riporre la valigia.
essere frequentato dagli amici.

2)letto.
prima di andare a letto devo:
chiudere a chiave tre porte,
spegnere tre luci,
abbassare il riscaldamento,
fare la doccia, lavarmi i denti, asciugarmi,
infilare la spina della lampada per leggere,
mettere i tappi di cera a portata di mano
infilare i pantaloni del pigiama nei calzettoni,
leggere.
cercare dei fazzoletti,
cambiare posizione,
continuare a leggere.
cambiare lato del letto,
lamentarmi per qualcuno che fa rumore,
innervosirmi per qualcuno che farà rumore la mattina dopo,
chiudere il libro,
spegnere la luce.
dormire.

3) cioccolato
lindor carta rossa vs lindor carta azzurra
1 a 0
lindor carta gialla vs lindor carta rossa
1 a 0

4) natale
Natàle: natàle
agg.
detto del tempo della nascita
detto del luogo in cui uno è nato, natio
s. m.
il giorno della nascita; anche l'anniversario di tale giorno
lett. pl., nascita

BUON NATALE !




permalink | inviato da suggestioni il 25/12/2007 alle 16:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

20 settembre 2007

io, dentro di me, avvolta nel mio abbraccio

Seguo l'istinto senza pensare alle conseguenze,
mi butto nelle cose,
a capofitto.
come se non esistesse altro che le mie pulsioni.
Un cuore tiranno mi indica le scelte di vita,
non riesco a scorgere con raziocinio la via più adatta;
terribilmente schiava del mio modo di essere.
sono una zattera in balia delle correnti emozionali.
La mia vita è diventata una strana prigione,
mi sento sospesa in una bolla di sapone spinta dal vento.
A volte rimango ad ascoltarmi per ore,
e mi ritrovo a non aver capito nulla.
i ricordi si confondono con le emozioni,
e fanno a gara coi miei pensieri.
frammenti di passato.
avvolta nel mio caldo abbraccio mi fermo a ricordare.
A volte, invece, galleggio sopra ogni cosa,
osservando distratta il resto del mondo.
cerco di svagarmi,
sto per incontrare me stessa:
voglio presentarmi nel modo più naturale possibile.




permalink | inviato da suggestioni il 20/9/2007 alle 12:28 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

5 settembre 2007

ogni tanto si torna bambini

 

ADORO mettermi la gonna con le balze e fare le giravolte.

ADORO appoggiare la faccia sul vetro quando è appannato per il freddo e disegnarci un cuore con il naso.

ADORO il rumore della pioggia che tamburella sul mio ombrello rosso. Sembra una musica.

Quando mi sono fatta male a un ginocchio e la crosticina comincia a staccarsi, ADORO toglierla piano piano.

ADORO scrivere il mio nome sulla prima pagina di un quaderno nuovo.






permalink | inviato da suggestioni il 5/9/2007 alle 21:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

30 agosto 2007

DISTRIBUTORE AUTOMATICO DI SPUNTI QUOTIDIANI

Frammenti di un lavoro in corso
iberamente interpretando george perec

avvertenza

Lo spazio.
Viviamo nello spazio.
In questi spazi, in queste città, in queste campagne. Noti.
Ma niente ci impedisce di immaginare un metrò in aperta campagna.

#01
Scrivo.
Abito il mio foglio di carta.
Lo investo, lo percorro, scrivo da destra a sinistra,
scrivo nel margine,
Pochi sono gli avvenimenti che non lasciano almeno una traccia scritta, quasi tutto una volta o l’altra passa per un foglio di carta o per un foglio elettronico, per un taccuino o per un altro supporto di fortuna.
Un numero di telefono scritto frettolosamente, la lista della spesa, .....
Lo spazio può cominciare così, solo con delle parole, segni tracciati sulla pagina bianca.

- - - - - - - - -

IL LETTO.
Generalmente si utilizza la pagina nel senso della sua più grande dimensione.
E così pure il letto.
Il letto, o se si preferisce la pagina, è uno spazio rettangolare più lungo che largo sul quale, o nel quale, ci si distende di solito nel senso della lunghezza.
Il letto è lo spazio individuale per eccellenza, lo spazio elementare del corpo.
Il nostro letto.

- - - - - - - - -

LA CAMERA.
Conservo una memoria eccezionale, penso perfino abbastanza prodigiosa, di tutti i luoghi in cui ho dormito. Mi basta semplicemente, quando sono a letto, chiudere gli occhi e pensare con un minimo di applicazione a un luogo determinato perchè quasi spontaneamente tutti i particolari della camera, la posizione delle porte e della finestre, la disposizione dei mobili, mi tornino in mente, perchè, più precisamente ancora, io provi la sensazione quasi fisica di essere ancora in quella camera.

Problemino
Abitare una camera, che cos’è? Abitare un luogo significa impossessarsene? Cosa significa impossessarsi di un luogo? A partire da quando un luogo diventa veramente nostro?

Pensierino
Quando in una data camera si cambia il posto del letto si può dire che si cambia camera?

- - - - - - - - -

TRASLOCARE #1

Lasciare l’appartamento
Eliminare
Rompere
Svignarsela
Far rotolare
Impacchettare
Imballare
Spazzare
Chiudere
Partire.

- - - - - - - - -

TRASLOCARE #2

Pulire
Verificare
Cambiare
Sistemare
Aspettare
Firmare
Immaginare
Decidere
Proteggere
Coprire
Appendere
Andare
Venire
Stupirsi
Accendere
Comprare
Camminare
Ordinare
Entrare
Riprendere fiato
Installarsi
Abitare
Vivere.

- - - - - - - - -

-salto di scala-
LA CITTA’
“ i tetti di Parigi, a pancia insù,
con le loro zampette in aria”
raymond quenau

Non cercare di trovare troppo rapidamente una definizione di città, non è cosa da poco, e ci sono molte probabilità di sbagliarsi. Innanzitutto fare l’inventario di tutto ciò che si vede. Elencare ciò di cui si è sicuri. E ...osservare quello che succede quando finisce la città.

- - - - - - - - -

SUL MOVIMENTO
Si vive da qualche parte, in un paese, in una città di questo paese, in un quartiere di questa città, in una strada di questo quartiere, in un palazzo di questa strada, in un appartamento di questo palazzo.
Da tempo avremmo dovuto prendere l’abitudine di spostarci, liberamente, senza che ci costasse troppo. Ma non l’abbiamo fatto.
Si fa fatica a cambiare

- - - - - - - - -

-salto di scala-
IL MONDO
Il mondo è grande.
Stupore e delusione dei viaggi.
Illusione di aver vinto la distanza, di aver cancellato il tempo.
Essere Lontano.




permalink | inviato da suggestioni il 30/8/2007 alle 10:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

22 agosto 2007

toReplace.bz

un post semi-serio....
facciamolo conoscere anche qui:

ecco il link ad un video che ho fatto in studio in occasione della presentazione di un libro (anche questo pubblicazione dello studio e proseguimento della mia tesi di laurea) 

il libro 'toReplace.bz' si occupa di trovare nuovi luoghi possibili per la cultura e per l'arte nella provincia di Bolzano. Luoghi non convenzionali, partendo dal presupposto che l'arte contemporanea non si guarda più necessariamente da seduti in poltrone di velluto rosse...

quindi ex centrali idroelettriche, spazi aperti, ex linee ferroviarie dismesse, edifici disponibili per un tempo limitato, ....eccetera.
il presupposto è che siano rapidamente attivabili e con interventi minimi e poco costosi.


http://www.youtube.com/watch?v=w6rAOI9bIuE

....è un po schizzato...ma carino, soprattutto da metà in poi...
comporlo è stato proprio divertente.
accendere le casse del p.c. mi raccomando, la musica fa per l'80%....




permalink | inviato da suggestioni il 22/8/2007 alle 16:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

5 agosto 2007

white daisy passing

Please slow it down
There’s a secret magic past world
That you only notice when you’re looking back at it
And all I wanna do is turn around

I'm going down to sleep on the bottom of the ocean
Cause I couldn’t let go of the water at the setting sun

(...)
And for a minute it all stops
But it won’t last man, just a passing moment gone

(...)
Passing white daisies, taking turns
All those evenings on the back deck of our first apartment
They meant everything but the wind just carried them off
And you can’t go back now, just a passing moment gone





permalink | inviato da suggestioni il 5/8/2007 alle 18:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

30 luglio 2007

a new scrapbook...we hope

 

di ritorno.

con l'appoggio di MadKaine ho deciso che è giunta l'ora di ricominciare.
perchè, alla fine, un diario (per il me il blog è ancora diario, non sono ancora entrata nella spirale dell'informazione digitale dove lasci parole per gli altri, qui le parole sono ancora tutte mie) ti fa piacere rileggerlo.

riassumendo in poche righe ciò che è stato fino qui potrei essere abbastanza criptica, come mio solito.

rosso, sì, vedo il rosso.
cattivo, imperterrito, agguerrito.
rosso, sì, sono il rosso.
acceso e svavillante, brillante.
non si può non guardarlo.
rosso. voglio il rosso.
prorompe, interviene, rompe ogni cortina di ferro.
penetra attraverso la breccia, oltre il comodo muro difensivo
e ti fa accorgere di qualcosa che è vivo.
quello che arriva non è estraneo, ti appartiene.
è tuo. l'hai chiamato tu e dunque non è consigliabile annullarlo, far finta che non esista.

ora, anche il territorio più saldo nei suoi confini subisce il gioco della trasformazione



...eccomi, si sono proprio io.




permalink | inviato da suggestioni il 30/7/2007 alle 20:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa

1 gennaio 2007

2007

finalmente l'inverno è finito
e dalla terra,
dove era caduto un seme,
sbuca un filo verticale verde.
è un albero,
ma nessuno lo riconosce adesso,
così piccolo.
ma dopo qualche anno quel fino verde di prima
è diventato un bel tronco pieno
di rami


bruno munari disegnare un albero





permalink | inviato da il 1/1/2007 alle 21:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

21 dicembre 2006

..................xmaslightforeveryone

e chissà che non si ricominci....
buon natale a tutti, di cuore




permalink | inviato da il 21/12/2006 alle 18:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

30 marzo 2006

una pausa

una pausa.....
perchè?
non lo so
da cosa?
dal pensare a come interpretare i pensieri
per quanto?
troppe settimane
per quanto ancora?
conoscendomi, forse per un bel po'
mi dispiace?
ad essere sincera in qualche modo si,
ma sono un po' piu leggera....

un arrivederci a presto a tutti quelli che
hanno continuato a  leggere le mie righe!




permalink | inviato da il 30/3/2006 alle 19:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (31) | Versione per la stampa

17 febbraio 2006

adesso ritorno...

non preoccuparti,
sono io,

Cancella i miei riflessi superflui,

per troppo tempo
sono stata solo
un cavo in sospensione,
in equilibrio futile
in precaria evoluzione,
in un domani andato.

stranamente, era come
il concetto astratto
di ciò che manca
ad una sola piuma
perchè abbia un peso.

ma forse è meglio così.

Ritorniamo
nell’angolo lontano,
quello dove gli occhi
possono accarezzarsi
nel blu che ingoia il mare.
lo stesso per capirci.
 




permalink | inviato da il 17/2/2006 alle 17:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (39) | Versione per la stampa

4 febbraio 2006

aspettando domani o ricordandosi di ieri? un presente difficile

Faccio una pausa lunga
una giravolta di buio illuminato
ci sono io adesso, libera di me,
tutta per me

faccio festa con i nuovi dubbi
e i soliti, noiosi rimpianti, di certi giorni

sono colori inaspettati quelli che,
silenziosamente
esplodono tra le radici dei sogni

un numero inpronunciabile
quello dei passi d’orgoglio
sarebbe bello buttarli nella borsa alle mie spalle.

ci sono momenti in cui il domani
sembra essere qui con noi




permalink | inviato da il 4/2/2006 alle 22:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa

25 gennaio 2006

disorientata

vago per giardini peni di puntini
infiniti piccoli e celesti
persino belli potrebbero apparire
se non fossero peni di domande

e non incontro mai nessuno
certo a parte loro
che passano
vestiti sempre tutti omologati
in realtà non guardo più in faccia nessuno.

e questo posto
non è più mio.





permalink | inviato da il 25/1/2006 alle 15:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa

18 gennaio 2006

qualcosa di nuovo..........piccola riflessione in delirio da tesi

ci sono ancora posti nuovi da costruire?
il modo di comportarsi in una città è stato stabilito da così tanti anni
e invece,
quasi come un bambino alla sua prima esperienza col parco giochi
mi piacerebbe trovare delle strutture nelle quali non so come agire,
come sedermi, come comportarmi con gli altri.




permalink | inviato da il 18/1/2006 alle 13:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa

15 gennaio 2006

verso nord

In un nuovo luogo,
tra nuove pareti,
tra nuovi sguardi e sorrisi

è l’emozione che comanda
scolpisce un mio pensiero
la gioia di respirare un profumo di un altro colore.

albe rinascono
sotto nuove forme,
sensazioni conosciute
si ritrovano in nuovi disegni
e scoprire
di essere lontani e vicini
diversi ed uguali
forse,
con la stessa melodia nel cuore.

Sono felice.




permalink | inviato da il 15/1/2006 alle 15:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

10 gennaio 2006

ancora no, forse mai

dimmi dov'è la musica che ora solo intravedo
soprendimi a dire frasi inventate
brilla per ogni idea
mostrami dove sono i sorrisi
che ami nascondere negli occhi.
fai uscire quella musica che scivola sui pensieri,
che scaccia le parole.
e ascolta in silenzio
il silenzio.                                                                 

aspettami.
ci sono anch’io.
chiudi gli occhi.          
 
non lasciare arrivare lo
strano dolore di un treno che va via.




permalink | inviato da il 10/1/2006 alle 21:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa

6 gennaio 2006

5 strane abitudini??

qualcuno di voi mi ha scelta per farmi elencare cinque mie "strane ossessioni" ...

....mmmmm....fatemi pensare....innanzitutto diciamo che si manifestano più o meno sempre quando sono sola:

1.........come spiegarla... quanto sto per fare un esame, o sto per affrontare un qualcosa che avrà un esito o positivo o negativo o anche solo quando un dubbio mi assilla mi auto pongo dei quiz....
...del tipo ad esempio < sto per giungere guidando ad un incrocio e se passerà una macchina , beh, allora vorrà dire che mi andrà bene, altrimenti mi andrà male....> oppure <sto aspettando un messaggio di qualsiasi persona e se mi arriva entro (ad esempio) le 15.15 allora quello che sto per affrontare mi andrà bene. altrimenti mi andrà male...>      (non sono pazza)

2.........molto difficile che io ascolti una canzone dall'inizio alla fine....spesso ascolto i primi minuti...oppure addirittura vado col cursore a cercarmi il secondo esatto dal quale ho voglia di ascoltare il pezzo ...

3.......cambiare periodicamente (almeno ogni 2 mesi) la disposizione dell'arredamento alle mie stanze!

4......con  i ringo, i lindor, gli happy hippo e tutti i dolciumi che possono essere "scomposti" devo assolutamente prima dividere a metà le due parti, poi mangiare il ripieno, e poi mangiare le parti rimanenti!!!

5.....farmi almeno una doccia al giorno, sempre e comunque!!



vorrei le 5 ossessioni di :
_the dandy
_sottoesposto
_albatros
_azzo
_libera sognatrice




permalink | inviato da il 6/1/2006 alle 10:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa

6 gennaio 2006

sono un po monotematica ultimamente?

...Scusandomi per la latitanza presento anche al mio blog la mia nuova tavola da snow.....




permalink | inviato da il 6/1/2006 alle 10:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

25 dicembre 2005

buon natale!

immersa tra pranzi, cene e visite agli amici che nonvedo da un po
non posso che proporvi il bigliettino che è stato il motivo ricorrente dei miei regali


 un augurio sincero a tutti voi
perchè i vostri desideri possano al più presto
trovarsi realizzati sulla vostra strada




permalink | inviato da il 25/12/2005 alle 17:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (26) | Versione per la stampa

16 dicembre 2005

...tutto scorre...?

...come diceva parmenide, il filosofo del divenire,...se i miei ricordi di filosofia delle lontane scuole superiori non sono errati
<tutto scorre>

riportato nel 2005 questo mi richiama alla mente l'imposizione di non legarsi alle cose, materiali ed immateriali, ai periodi della vita, alle sensazioni ed in un certo qual modo anche alle persone.
Perchè?
Perchè tutto può essere destinato a finire, per diventare qualcosa d'altro.

Questa tutto è tranne che una riflessione filosifica, questi pensieri mi vengono in relazione ad eventi molto concreti, ed in particolare quello che spesso accade sui 25 anni a gruppi musicali, compagnie di danza, compagne di amici......il perdere gli stimoli, la voglia di fare, di suonare, di creare insieme.

proprio ieri , come è successo a noi, anche per un gruppo musicale di miei amici sono sorti i primi dubbi sulla prosecuzione o abbandono della strada intrapresa.

Che dire.....tutto scorre? si, ma a me suonare manca proprio tanto.



....prometto che tornerò presto ai post poetici!!!


setwall allo zoo_ferrara_2002




permalink | inviato da il 16/12/2005 alle 12:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (22) | Versione per la stampa

13 dicembre 2005

troppo poco tempo sulla neve!!


di ritorno da uno snowboard camp....




permalink | inviato da il 13/12/2005 alle 18:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

4 dicembre 2005

ballerina??

incatenata
la vita
in una danza
che senza tempo
è suono

vita a mezz’aria
sospesa fra le righe
segue la musica

in un crescendo
di respiri e luci
tirando il fiato
a prolungare il volo
contando gli attimi
cullando l’illusione

folle desiderio
solo una nota in più
di esistere...



da"fuori dalla porta"_foto di franz




permalink | inviato da il 4/12/2005 alle 22:15 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (20) | Versione per la stampa

2 dicembre 2005

....ancora una volta

Difficile,quasi impossibile, conciliare il suono della sveglia con il mio risveglio....sollevarsi dal letto. Ancora qualche minuto....uno solo. i miei passi stanchi mi precedono sul tappeto....lo specchio di ogni mattina ritrae il mio volto.

Uno alla volta, ma sempre molto lentamente, i tasselli della notte trascorsa si incastrano, a fatica, cercandosi, provandosi più volte, sfidando ogni logica pur di sistemarsi alla meglio, fingendo di essere al posto giusto....in qualche modo....
L'acqua ben ghiacciata agevola il lento processo delle mie molecole che tornano in vita....ok ci siamo quasi, il corpo è quasi pronto....i pensieri....si anche loro....tutto sommato non è né meglio né peggio di ieri, ieri l'altro, di ogni giorno....ok....a giudicare dalla mia emicrania sono viva anche oggi....

....eppure....

....qualcosa....c'è qualcosa oggi....qualche invisibile, etereo, evanescente, stupido, insolente, fastidioso, inspiegabile, dispettoso....non so come chiamarlo....che non è al suo posto.

il tempo....chissà che tempo fa, non ho aperto neanche le imposte oggi....comincia a svanire il mio sorriso....niente....continuo a cercare....niente....
Ma dove sei?....maledetto intruso che scompigli la mia vita?....Chi sei?....Vieni fuori!....Sei un acaro invisibile?....Un difetto?....Un senso di colpa?....Un peccato?....Forse sei un peccato!....Speri di sfuggire la tua pena celandoti alla mia coscienza!....
Comincio a camminare per la casa, nervosa, mi guardo intorno, sembra tutto a posto: piatti sporchi; questi vetri sarebbero da pulire; la biancheria da lavare....cerco, fuori di me, disperata, qualcosa che mi aiuti a guardarmi dentro, come se fosse facile, come se fosse possibile....come se lo facessi ogni giorno.

....ma....

....ad un certo punto....alla decima volta forse, che attraverso il corridoio e passo davanti alla mia stanza....sono attratta da un rumore....ecco si...il telefono….il cellulare ....apro la porta, strizzo gli occhi per farmi strada verso il letto, qui è ancora tutto buio....vedo solo i numeri verdi lucenti. Il tempo di convertire le ottoequarantacinque in novemenounquarto e....ecco....mi accorgo....non è possibile....ora capisco tutto....respiro, torno a sorridere, sento di nuovo il mal di testa accompagnato dal tumulto dei tasselli forsennati, esultanti di essere finalmente al loro posto....La mia anima è appagata ormai...che dire?....niente....niente di niente ....perdonatemi....a volte succede....vi chiedo scusa....è che....questa mattina....ssssttttt.........forse non ho più gli occhi?
no….è che…..non mi sono ancora svegliata




permalink | inviato da il 2/12/2005 alle 1:10 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

27 novembre 2005

oggi sogno

C’è un tempo fatto apposta
per disordinare le proprie cose,
un folle guardarsi intorno,
cercare una ragione.
E quando invece quel tempo cammina lontano
... libera i desideri, osservali, accarezzali,
sull’ultimo scalino della sera, dialoga piano, con te,
immaginando insoliti risvegli.
Adesso cerca un verbo all’infinito,
tra quelli persi negli anni a testa bassa,
non sarà facile tra tutta quella roba
metti giù una mano nella borsa
sarà sicuramente lì, da qualche parte.





permalink | inviato da il 27/11/2005 alle 12:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (24) | Versione per la stampa

18 novembre 2005

che ne pensate dell'orologio?

ho disegnato il tempo
e come un labirinto che ancora cerca le sue pareti
con la paura della sua certezza, di non offrire sentiero per la fine
ne esce solo un elastico che proprio nelle mie mani non ci vuole stare.
ma quanto è un istante?
un respiro? salire uno scalino? un colpo di tosse? il cliccare del mouse?
mai immobile
attendo un segno,
un suono inconsapevole
per imprigionarlo
in questa stanza
e ad ogni pensiero
cerco di cogliere
l’ultima nota
che si spegne.







permalink | inviato da il 18/11/2005 alle 21:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (23) | Versione per la stampa

12 novembre 2005

per fra

c’è aria di pulito negli spazi tra un giorno e l’altro,
é lì che ordinatamente ripongo i pensieri di ogni momento.
Non c’è speranza di vedere il sole di una bella giornata immersa dalla nebbia,
basta riempirne nei miei ricordi i tuoi occhi.
E ancora si scontra con noi gente senza volto, sguardi senza opinioni,
continuamente alla ricerca di nuove occasioni,
vite di passaggio, stipate nell’impossibile metro quadro
di un’esistenza troppo simile a tante altre.
quanto mi piace accarezzarti i capelli.
C’è una lunga striscia di terra che corre incontro all’orizzonte
e non ho paura di assaporare questo mare che di tanto in tanto mi appartiene.




permalink | inviato da il 12/11/2005 alle 21:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (25) | Versione per la stampa
sfoglia
febbraio